La giostra dei fiori spezzati (Matteo Strukul)

COVER-LA-GIOSTRA-DEI-FIORI-SPEZZATIHo finito qualche sera fa di leggere questo libro di Matteo Strukul, uscito da un paio di mesi, ed ho deciso di pubblicare subito il mio commento 🙂

Innanzitutto devo dire che quando l’ho visto in libreria mi hanno immediatamente colpito molto sia il titolo e che la copertina, secondo me davvero bellissimi entrambi. Non l’ho subito comprato, ma ne ho scattata una fotografia come promemoria. Un paio di settimane fa circa, in Mondadori facevano lo sconto 15% su tutti i libri di genere Noir, Horror e Thriller e quindi ne ho approfittato tirandogli una riga sulla mia wishlist 😉

Il libro in questione è ambientato nella Padova di fine ‘800, quindi un’ambientazione una volta tanto italiana; c’è un serial killer che uccide in maniera efferata (l’Angelo Sterminatore del sottotitolo) e a tentare di acciuffarlo un trio davvero particolare: un giornalista de l’Euganeo, un alienista mentale con dipendenza da laudano e un ispettore di pubblica sicurezza. L’ambientazione è davvero molto molto bella, l’atmosfera mi ha ricordato in più momenti quella che ho riscontrato nel classico Lo strano caso del dottor Jeckyl e del signor Hyde, anche se le similitudini si fermano solo all’atmosfera, nient’altro. Il fascino dell’oscuro inverno del 1888 in una cittadina come Padova, il quartiere “povero” del Portello, teatro delle vicende agghiaccianti narrate, la neve, il gelo, il vento sferzante, le carrozze, le lanterne ad olio, insomma, per non spoilerare niente (e infatti non è assolutamente mia intenzione farlo!), vi assicuro che il racconto è davvero molto ben caratterizzato all’interno di un’ambientazione gotica e oscura ma credibile e davvero reale.

C’è da dire che Matteo Strukul ha un modo di scrivere e di descrivere davvero fluido, con una padronanza di linguaggio notevole e un citazionismo per nulla banale, anzi, Google mi ha aiutato più volte ad approfondire certi aspetti narrati 🙂 Del resto Matteo è laureato in giurisprudenza e sicuramente mette in campo parecchie delle sue conoscenze e competenze. Anche il contesto storico è descritto alla perfezione e da questo si capisce che Matteo ha fatto davvero un ottimo lavoro di ricerca prima ancora di mettersi a scrivere.

Naturalmente non posso dirvi come si articola la storia! Anzi, ho letto alcuni commenti relativi a questo libro dove, secondo me, già viene detto fin troppo… Io stesso ho letto un dettaglio prima di leggere il libro di cui poi mi sono pentito, perciò non vi dirò niente. Solo che se amate questo tipo di ambientazioni beh, fate vostro questo libro di un giovane autore italiano che merita senz’altro l’attenzione del grande pubblico. Non ve ne pentirete!

Annunci

2 thoughts on “La giostra dei fiori spezzati (Matteo Strukul)

Di la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...